Diplomi falsi comprati con 2000 euro. Arrestato anche un Casertano

Falsi diplomi e attestazioni comprati per 2.000 - 2.300 euro

SAN PRISCO / VITULAZIO – Diplomi falsi a partire da 2.000 Euro, travolto dall’inchiesta del GIP presso il Tribunale di Avellino su richiesta della locale Procura della Repubblica, Luigi Fabio Monaco.

Si tratta del titolare del centro studi “Fra Luigi Monaco” nel comune di Vitulazio. E’ finito agli arresti domiciliari e nei prossimi giorni il tribunale del Riesame prenderà una decisione sulla misura cautelare.

In totale sono 6 le persone ritenute responsabili, a vario titolo, dei reati p.p. dagli artt. 110, 81 cp, 61 n. 2, 319, 321 cp. (corruzione per un atto contrario ai doveri d’ufficio; reato in concorso, continuato ed aggravato), p.p. dagli artt. 110, 81 cp., 61 n. 2, 479 in relazione all’art. 476 c. 2 C.P. (falsità materiale ed ideologica commessa dal pubblico ufficiale; reati in concorso, continuati ed aggravati).

I militari hanno appurato che gli indagati, in concorso tra loro, dietro compenso di somme che andavano dai 2.000 ai 2.300 euro, si adoperavano per procurare false attestazioni di frequenze per corsi EIPASS o equiparati, patenti europee di informatica, diplomi di “qualifica” presso strutture scolastiche private paritarie campane, anche al fine di incrementare il punteggio per la partecipazione a concorsi pubblici ed in particolare al concorso per personale ATA- SCUOLA scaduto il 30.10.2017.