Detenuto tenta il suicidio in carcere. Salvato da una guardia penitenziaria

SALERNO – Durante la serata di mercoledi, intorno alle 22,00, un 28enne, M. V., di Roccapiemonte, detenuto presso il carcere di Salerno ha tentato il suicidio.

E’ stato trovato con un lenzuolo legato al collo ed attaccato alla finestra del bagno. A dare l’allarme sono stati i compagni di cella, i quali hanno allertato immediatamente le guardie penitenziarie.

Grazie all’intervento tempestivo di uno degli agenti si potuto evitare il peggio.

“Questo episo­dio dovrebbe far riflettere at­tentamente gli organi regionali e centrali, in merito a tutte le iniziative che il sindacato nel tempo ha posto in essere nei confronti dell’amministrazio­ne penitenziaria per garantire più sicurezza nelle carceri italiane” ha sottolineato il segretario pro­vinciale della Uil Pubblica amministrazione – Polizia Penitenziaria, Daniele Giacomaniello. “L’episodio di mercoledì se­ra è l’ennesima dimostrazione, che se non fosse stato per l’agente di sezione ora staremmo commentando un ennesimo suicidio”.