Denunciato gioielliere. Trovati in un deposito TLC e gioielli di dubbia provenienza

Nel retrobottega c'era di tutto e non ha saputo dare spiegazioni

NAPOLI – Gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato Montecalvario hanno denunciato in stato di libertà un gioielliere per il reato di ricettazione.

Ieri mattina i poliziotti hanno controllato una gioielleria dei Quartieri Spagnoli in Vico Lungo Gelso. L’attività di controllo svolta dagli agenti ha consentito di rinvenire e sequestrare dapprima in un piccolo deposito oltre 4 kg di tabacchi lavorati esteri mentre in una cassaforte vi erano oggetti sia in oro che in argento che non erano stati regolarmente registrati e di cui il titolare non ha saputo fornire chiare indicazioni in merito alla loro provenienza.

Tra i diversi pacchi del deposito, gli agenti hanno rinvenuto altre due buste una della quali conteneva pezzi di argenteria mentre l’altra un orologio Rolex e gioielli in oro.

Anche in questo caso il titolare non ha fornito alcuna documentazione idonea a giustificare il loro possesso.

Pertanto il gioielliere è stato denunciato per il reato di ricettazione e per aver omesso di riportare sul registro le operazioni inerenti i preziosi usati ed in riparazione.