Crolla tutto. Salvo solo il quadro di Sant’Eufemia. Protesse il paese durante la seconda guerra

CARINARO – Torniamo a parlare del paese di Carinaro, forse uno dei più martoriati dal nubifragio di ieri sera, il quale ha colpito tutto il casertano.

In piazza Trieste e nelle stradine limitrofe è venuto giù di tutto, luminarie, tetti ed alberi. Si è salvato solo il quadro di Sant’Eufemia, la santa protettrice del paese.

Secondo i fedeli del posto durante i bombardamenti della guerra qualcuno venne vista una fanciulla vestita di nero la quale sembrava stesse dirottando le bombe lontane da Carinaro.

Il parroco di allora, Don Gennaro Morra, proprio durante l’ultima guerra mondiale portò l’effige di Sant’Eufemia in processione incurante dei bombardamenti.

Dopo il violento temporale di ieri, il quale ha portato distruzione ovunque, la sua immagine è rimasta indenne, e come è giusto pensare per un fedele, ha protetto tutti i carinaresi dalla violenza del nubifragio.