Home Caserta Covid: positivi scappano dal Casertano (zona Rossa) per curarsi nel Lazio

Covid: positivi scappano dal Casertano (zona Rossa) per curarsi nel Lazio

Per il 90% si tratterebbe di casi con lievi sintomi. "C’è anche chi è venuto soltanto per un po’ di tosse", raccontano i medici del pronto soccorso di Formia

Caserta – Decine di persone positive al Coronavirus, provenienti dalle Province di Caserta e Napoli, hanno attraversato il confine col Lazio per farsi curare in un ospedale del Sud Pontino.

Sarebbero già 27 le persone identificate dalla questura di Latina, per le quali, molto probabilmente, scatterà anche la sanzione prevista per aver violato la zona rossa.

La fuga sarebbe dettata dalla paura che la Sanità Campana non sia in grado di l’assistenza adeguata a causa dell’emergenza in corso.

Per il 90% si tratterebbe di casi con lievi sintomi. “C’è anche chi è venuto soltanto per un po’ di tosse“, raccontano i medici del pronto soccorso di Formia, l’ospedale più a sud del Lazio, a 20 chilometri dal fiume Garigliano che segna il confine con la Campania.