Home Cronaca Coronavirus. Sesto caso a Marcianise, positivo 31enne

Coronavirus. Sesto caso a Marcianise, positivo 31enne

Si rinnova l’appello ad ognuno a comportarsi con responsabilità e di rispettare rigorosamente le disposizioni ministeriali in materia di mobilità delle persone

MarcianiseL’Unità di Crisi della Regione Campania ha dato comunicazione ufficiale del sesto esito positivo al Covid-19 di un nuovo tampone effettuato a carico di un cittadino di Marcianise.

Si tratta di un giovane di 31 anni, asintomatico e in buone condizioni di salute, ora trattato presso il proprio domicilio nel rispetto assoluto di tutte le cautele previste.

Come sempre, sono state immediatamente adottate tutte le misure precauzionali indicate dai protocolli ministeriali per la circoscrizione del contagio e tutti coloro che hanno avuto contatti con il giovane paziente sono stati posti nello stato di quarantena obbligatoria e sotto osservazione.

Viene riferito che è buono il decorso dei precedenti casi di positività che hanno colpito cittadini di Marcianise. Infatti il primo paziente, a seguito della negatività di due successivi tamponi, è stato dichiarato guarito ed è stato dimesso; la seconda paziente 82enne è in isolamento presso la propria abitazione e le sue condizioni sono stabili; il terzo paziente 57enne è ancora ricoverato, ma le sue condizioni sono stabili e al momento non destano preoccupazioni; gli altri due casi, per i quali era stato scelto il trattamento domiciliare, restano asintomatici e in buone condizioni di salute.

Si comunica che, al fine di evitare assembramenti innanzi agli uffici postali in occasione del ritiro delle pensioni, è stato attivato da stamattina un apposito servizio di vigilanza dall’alto con l’uso dei c.d. droni, coordinato dalla Polizia Municipale.

Si rinnova l’appello ad ognuno a comportarsi con responsabilità e di rispettare rigorosamente le disposizioni ministeriali in materia di mobilità delle persone, evitando di uscire dal proprio domicilio se non per motivi di assoluta necessità, poiché l’unico modo per evitare la diffusione del contagio consiste nel ridurre all’essenziale i contatti sociali per l’intera la durata di questa terribile emergenza.