Covid: chiuse diverse scuole nel Casertano dopo la positività di alunni ed insegnanti

Questi rappresentano solo gli ultimi casi verificati e comunicati dai rispettivi sindaci, ma le positività negli istituti scolastici Casertani, molto probabilmente, sono destinate ad aumentare

Immagine di repertorio

Caserta – Purtroppo aumentano i casi di Coronavirus all’interno degli istituti scolastici nella Provincia di Caserta.

Sono diversi i comuni coinvolti negli ultimi giorni, dove i rispettivi sindaci hanno deciso di disporre la chiusura delle scuole per effettuare la sanificazione dei locali.

Chiuso il plesso di via della Libertà a San Marco Evangelista, scuola frequentata da una bambina risultata positiva al Covid.

Il sindaco Gabriele Cicala ha comunicato: “Nella tarda serata di domenica ho avuto dall’Asl di Marcianise comunicazione della positività di una bambina che frequenta la scuola primaria. Per questo motivo il plesso di Viale della Libertà resterà chiuso e riaprirà mercoledì. Come da protocollo abbiamo disposto la quarantena per la famiglia della bimba e per i suoi compagni di classe”.

A Santa Maria a Vico la preside dell’istituto superiore Majorana-Bachelet Pina Sgambato ha annunciato con una nota ufficiale la chiusura per la giornata di domani entrambi i plessi, quello di via Caudio e quello di via Fruggieri.

Avendo avuto notizie di un caso acclarato è di un caso presunto di Covid-19 nei due plessi dell’istituzione scolastica; in ottemperanza alle indicazioni operative per la gestione di casi e focolai di covid-19 nelle scuole; vista l’esigenza di procedere alla sanificazione e igienizzazione dei due plessi dell’Istituto, per tutelare e garantire la salute pubblica; sentito il sindaco di Santa Maria a Vico, si dispone la sospensione delle attività didattiche in presenza per il giorno 13 ottobre; le classi svolgeranno attività didattica a distanza; gli uffici di segreteria resteranno chiusi al pubblico e gli assistenti amministrativi svolgeranno attività di Smart working”.

A Cesa la scuola media “Bagno” oggi martedì 13 ottobre e mercoledì 14 ottobre resterà chiusa per sanificazione straordinaria. Lo rende noto il sindaco Enzo Guida

A seguito di comunicazione del dirigente scolastico Dott. Pietro Corvino, circa la positività al Covid19 accertata di un docente della scuola media “Bagno”, si è deciso, in via precauzionale, di sospendere le attività didattiche di questo istituto per martedì 13 ottobre, e mercoledì 14 ottobre, per consentire una sanificazione straordinaria.

Sempre a Cesa il sindaco ha annunciato anche la positività di un bambino di solo 1 anno di età.

Ad Arienzo, invece, due maestre sono risultate positive al covid. Il sindaco Giuseppe Guida ha sospeso le attività didattiche per 2 classi.

Ci giunge notizia della positività di due insegnanti dell’Istituto scolastico San Filippo Neri, assenti dai giorni 2 e 5 ottobre. Di comune accordo con la dirigente scolastica Rosa Prisco e in attesa delle decisioni ufficiali dell’ASL, in via cautelativa, abbiamo interrotto le attività didattiche nella classe delle due maestre e procederemo, nell’immediato, alla sanificazione dell’aula. Vi terremo aggiornati sulle ulteriori decisioni relative a questa struttura“.

A San Cipriano d’Aversa, uno dei comuni più colpiti dalla seconda ondata, presso l’istituto comprensivo “Mattia De Mare” è stata istituita la “Dad” dal 13 al 16 di ottobre.

Il sindaco di Marcianise, Antonello Velardi, che ha comunicato la seguente nota: “Ci è stato segnalato un caso anche al liceo Quercia” Così, tramite ordinanza ha sospeso momentaneamente l’attività didattica nell’istituto Lener per effettuare la sanificazione dei locali.

A Cellole il sindaco Guido Di Leone conferma la positività di uno studente residente in paese: “Comunico alla Cittadinanza che abbiamo un altro caso positivo al Covid-19 nel nostro Paese. È un ragazzo e va a scuola a Sessa Aurunca, ho già avvisato il Sindaco Silvio Sasso che a sua volta avviserà il Dirigente Scolastico. Il ragazzo è in isolamento già da diversi giorni, ho chiamato ed avvertito stesso io la sua famiglia e sta bene. Comune, Asl e Protezione Civile agiranno in sinergia. Approfitto nel fare un appello a tutti i ragazzi a stare più attenti quando vanno in giro: Mettete la mascherina e manteniamo le distanze. Ci vuole responsabilità da parte di tutti.”