Coronavirus. Scappa da Codogno per tornare in Campania

Ora resta da capire in che modo il giovane abbia fatto ritorno in Irpinia, vale a dire se a bordo di un’auto, di un treno o di un autobus

Immagine di repertorio

Avellino – Un 27enne non ha rispettato lʼisolamento nel comune di Codogno, nel Lodigiano uno dei focolai di Coronavirus, ed ora è scattato lʼallarme nel comune di Montefusco in provincia di Avellino.

Ha attraversato l’Italia per giungere a Montefusco, coinvolgendo tutta la sua famiglia, finita in quarantena con lui.

Il sindaco di Montefusco, Gaetano Zaccaria, non ha potuto far altrimenti che blindare l’abitazione della famiglia. Il primo cittadino ha firmato ha firmato un’ordinanza, trasmessa al Prefetto di Avellino e alla Asl, che obbliga giovane e familiari a non uscire di casa e a non avere contatti con altre persone per il periodo di due settimane.

L’ordinanza sindacale è stata emessa precauzionalmente per consentire tutte le verifiche del caso. Nel piccolo comune alle porte di Avellino, con un migliaio di abitanti, la notizia del rientro da Codogno del 27enne ha causato molta paura.

Ora resta da capire in che modo il giovane abbia fatto ritorno in Irpinia, vale a dire se a bordo di un’auto, di un treno o di un autobus.