Coronavirus: 8 nuovi casi, 3 famiglie in quarantena

8 nuovi casi in tre comuni del Casertano, 3 solo nell'Agro Aversano

Immagine di repertorio

Caserta – Aumentano i casi di Coronavirus nel Casertano. Dopo il bollettino dell’asl con 35 nuovi casi, purtroppo si aggiungono altri 8 positivi.

Il vicensindaco di Casal di Principe Antonio Schiavone, ha comunicato la presenza di 3 cittadini positivi al coronavirus:

Mi comunicano dall’ ASL di altre tre persone positive al Covid-19 e saliamo a 17 casi nel nostro Paese. Ho chiamato personalmente i cittadini sopra citati e mi hanno detto di stare bene. Sono asintomatici e sono in quarantena. Una delle persone che ha contratto il virus appartiene allo stesso nucleo familiare dei positivi di ieri. Le altre due persone invece sono dello stesso nucleo familiare ed hanno avuto contatti con un positivo non di Casal di Principe.

La situazione si sta complicando, ma vedo ancora troppa superficialità, troppi assembramenti e troppe persone senza mascherina. Ci siamo attivati per avere più controllo sul nostro territorio tramite la Polizia Municipale e la protezione Civile. Abbiamo allertato inoltre la Prefettura ed i Carabinieri per avere più pattuglie nei giorni festivi e di maggior caos.

4 nuovi casi di coronavirus a Pignataro Maggiore. Lo ha ufficializzato poco fa il sindaco Giorgio Magliocca:

Devo comunicarvi la positività di altri 4 soggetti appartenenti tutti allo stesso nucleo familiare. Uno di questi, sintomatico, è dipendente delle Poste e molto probabilmente la sua positività è legata a quella dell’altro dipendente dell’ufficio di Pignataro non residente nel nostro paese.

Ho attivato le procedure previste dal protocollo sanitario nazionale di protezione civile che prevedono i controlli dei vigili urbani, l’assistenza socio-sanitaria della Protezione Civile e dei servizi sociali e la raccolta speciale attraverso la Pignataro Patrimonio.

La Prevenzione Collettiva dell’Asl, insieme ai familiari, sta individuando la rete dei contatti diretti tenuti dagli stessi che in ogni caso da almeno 10gg erano in quarantena obbligatoria. Vi informerò nelle prossime ore sull’esito degli altri tamponi. Ad oggi, quindi, abbiamo 5 positivi. Vi esorto ad utilizzare la mascherina quando vi trovate in posti in cui vi sono o possono crearsi assembramenti e di rispettare la distanza interpersonale di almeno un metro.”

Un caso di positività al coronavirus anche a Pietramelara. Il sindaco Pasquale Di Fruscio ha ufficializzato la notizia: “Si tratta di persona adulta per la quale è stato già disposto l’isolamento. Tutta la famiglia è sotto sorveglianza sanitaria e si stanno ricostruendo i contatti avuti. Nell’augurare una pronta guarigione alla persona interessata, si invita tutta la popolazione a continuare a rispettare in maniera rigorosa le prescrizioni vigenti, volte a limitare il rischio di contagio (in particolar modo utilizzo di mascherina anche all’aperto ove non possibile mantenere il giusto distanziamento, distanziamento interpersonale, lavare ed igienizzare spesso le mani, etc). Si ricorda inoltre che in caso di presenza di sintomi (febbre oltre 37.5°, tosse, difficoltà respiratorie, dolori muscolari, stanchezza) bisogna restare a casa e segnalarlo al medico di base o alla Asl”.

A Santa Maria a Vico sale a nove il numero dei positivi al Covid-19. Il vicesindaco Michele Nuzzo: «L’ASL ha comunicato di altre due persone positive, pertanto siamo a complessivi nove casi uno dei quali è soggetto a ulteriore verifica poiché l’interessato è stato nuovamente sottoposto al test del tampone; non appena avremo conoscenza dell’esito del test ne daremo immediata notizia.

C’è da osservare che a fronte dell’elevato numero di tamponi il contagio può ritenersi comunque contenuto trattandosi anche di casi da rientro. Nel ribadire l’invito alla cittadinanza al rispetto delle norme, comunico nel contempo di aver dato indirizzo alla polizia municipale di intensificare i controlli nelle ore serali sul territorio ed in particolare nelle piazze e nei luoghi ove più facilmente si creano assembramenti».