Coronavirus. 5 positivi nel Casertano in 24 ore, anche un carabiniere

Si teme un nuovo piccolo focolaio nel Casertano

Immagine di repertorio

Conca della Campania / Pietramelara – Purtroppo aumentano i contagi da Coronavirus nella Provincia di Caserta.

Colpiti due comuni. La situazione più preoccupante riguarda il comune di Conca della Campania, dove il sindaco David Simone ha ufficializzato 4 nuovi positivi al covid-19.

Dall’Asl mi hanno appena comunicato l’esito positivo di 4 tamponi. Nelle prossime ore verranno effettuati altri 3 tamponi a persone che sono già in isolamento fiduciario – prosegue il sindaco – Non dobbiamo farci prendere dal panico. Sono in contatto con l’Unità di Crisi della Regione e con l’Asl. Invito a manterenere il distanziamento ed evitare assembramenti oltre ad utilizzare la mascherina anche in luoghi aperti. E’ un momento difficile, mi affido alla vostra responsabilità. Ce la faremo anche questa volta ma bisogna tenere alta l’attenzione“.

Positivo anche un carabiniere della stazione di Pietramelara. Anche in questo caso la notizia è stata ufficializzata dal sindaco, Pasquale Di Fruscio, che ha fatto appello alla massima cautela:

Il caso di positività al Covid-19 di un militare della nostra stazione dei carabinieri mostra con chiarezza che il virus è ancora presente e si diffonde in eguale misura anche nella stagione estiva – ha detto il primo cittadino – Riscontriamo che ci sono nuovi focolai, anche assai vicini al nostro Comune. Solo il buon senso ed il rispetto verso se stessi e gli altri ci consentiranno di tenere testa a questo nemico aggressivo e subdolo”. “E’ naturale che con il caldo e la bella stagione siamo indotti a comportamenti più aperti e meno prudenti; resta tuttavia molto importante mantenere le cautele e le precauzioni che ben conosciamo – ha aggiunto Pasquale Di Fruscio – Risulta di fondamentale importanza continuare ad utilizzare la mascherina, in particolare, nei negozi, negli uffici, negli esercizi pubblici e anche all’aperto, qualora non risulti possibile mantenere la distanza interpersonale. Mi rivolgo in particolare ai giovani; è delle ultime ore il dato che evidenzia l’abbassamento dell’età media dei contagiati (sempre più giovanissimi)”. “Ho chiesto alla polizia locale di svolgere controlli più serrati sul nostro territorio, ho riattivato il Centro operativo comunale (Coc) e stiamo per assumere ulteriori decisioni allo scopo di tutelare il bene primario della salute individuale e collettiva – ha concluso il sindaco Di Fruscio – Le libertà faticosamente riacquisite, per essere conservate, non possono non coniugarsi con la responsabilità individuale“.