Coronavirus a Mondragone. “Zona Rossa” negli ex Palazzi Cirio

“Si tratta della soluzione presa durante un tavolo tecnico che si è avuto in Prefettura a Caserta" - spiega il sindaco Virgilio Pacifico

Mondragone – Istituita una “Zona Rossa” all’interno del quartiere degli ex Palazzi Cirio nel comune comune di Mondragone.

Nelle ultime 48 ore sarebbero già stati certificati ben 10 casi di positività al coronavirus tra i residenti della zona.

La zona è stata chiusa al traffico con dei blocchi in cemento ed i medici dell’Asl stanno effettuando tamponi a tappeto su tutti i residenti.

Il tutto è partito da una donna di 30 anni, bulgara residente a Mondragone, la quale si è recata in ospedale a Sessa Aurunca per partorire, risultata positiva al tampone.

Si è deciso di isolare i Palazzi Cirio al fine di scongiurare ulteriori contagi da Covid-19 in città.

“Si tratta della soluzione presa durante un tavolo tecnico che si è avuto in Prefettura a Caserta” – spiega il sindaco Virgilio Pacifico.