Coronavirus. Infermiere dell’ospedale di Caserta guarito dopo 81 giorni

La conferma da parte del sindaco Silvio Lavornia

Immagine di repertorio

Dragoni – Un infermiere di Dragoni, che lavora presso l’ospedale Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta, è ufficialmente guarito.

L’uomo, 50enne, è stato il primo caso di contagio registrato in paese. Ecco la nota del sindaco Silvio Lavornia:

Per ben 81 giorni è rimasto rinchiuso in casa con grande sacrificio e senso civico, in silenzio e con grande dignità. In questi 81 giorni ha lottato come un leone contro un virus sconosciuto e perciò maggiormente temibile, non si è mai arreso e non ha mai mollato neppure al naturale sconforto seguito alle periodiche analisi dove continuava a risultare positivo al coronavirus“.

“Sono trascorsi poco meno di 3 mesi dalla scoperta di essere affetto dal virus, la nostra comunità ha atteso con sempre maggiore apprensione un esito felice della sua convalescenza arrivato solo martedì, ma l’esempio che è arrivato in questi 81 giorni dal nostro concittadino e dalla sua famiglia così unita e forte, è talmente grande ed importante che deve essere da monito per tutti noi che bisogna sempre lottare e mai mollare nella vita. Grazie Nando per il tuo insegnamento di servitore dello Stato prima e di cittadino modello dopo, grazie alla tua famiglia che pure ha dovuto fare i conti con te e attraverso di te con il Covid-19, ed auguri a tutti voi in questo ritorno alla vita normale. A noi tutti resta il dovere civico di rispettare tutte le precauzioni del caso, indossando la mascherina e mantenendo il distanziamento fisico di almeno un metro e mezzo dalle altre persone, perchè solo così supereremo definitivamente questa maledetta epidemia. Forza Dragoni, sempre“.