Coronavirus, screening choc a Mondragone con altri 23 casi

"La situazione rischia di sfuggire di mano" afferma il Presidente Magliocca

Immagine di repertorio

Caserta / Mondragone23 casi di Coronavirus certificati nel Casertano. Lo ufficializza la Regione Campania in una nota.

L’Unità di Crisi della Regione Campania comunica che prosegue lo screening relativo al Comune di Mondragone e zone limitrofe.

Al momento sono emersi altri 23 casi, comprensivi di tutti i collegamenti ricostruiti, scaturiti dai tamponi effettuati nelle aree circostanti l’ex Cirio”.

44 sono quelli già emersi nei giorni scorsi, con il focolaio scoppiato nei Palazzi ex Cirio, ora il numero arriva a quota 67 casi. Nel conteggio sono inclusi anche i positivi del mini focolaio in un’azienda agricola di Falciano.

L’allarme della Provincia:

20 nuovi casi di Covid-19 in Provincia di Caserta, tra Falciano Mondragone, Sessa Aurunca e Carinola. Questi i dati ufficiali del bollettino ufficiale dell’ASL.

La situazione rischia di sfuggire di mano, chiediamo maggiori interventi sanitari, non possiamo continuare in questa direzione.

Intanto ho disposto a partire da stasera una serie di sanificazioni per la nostra Provincia, pur non essendo nostra competenza. Non possiamo più aspettare!” Lo ha scritto il presidente della Provincia Giorgio Magliocca.