Home Caserta Coronavirus. Città fantasma e posti di blocco delle forze dell’ordine

Coronavirus. Città fantasma e posti di blocco delle forze dell’ordine

Questa situazione andrà avanti almeno fino al 3 aprile, salvo eventuali altre disposizioni dal Governo

Caserta – Dopo il decreto d’urgenza, Io Resto a Casa, emanato dal Premier Conte nella serata di ieri per arginare la diffusione del Coronavirus, le città nella Provincia di Caserta cominciano lentamente a svuotarsi.

Tantissime le foto pubblicate in rete dai residenti, le quali testimoniano vere e proprie città fantasma, con strade deserte e negozi chiusi.

Tantissimi anche i posti di blocco di Polizia e militari dell’Arma dei carabinieri, i quali controllano gli spostamenti delle persone e le famose autocertificazioni.

Il silenzio viene interrotto, in alcuni comuni, dalle auto della Polizia Municipale con un messaggio registrato il quale invita a rimanere a casa. Gli spostamenti sono consentiti solo per motivi di lavoro, salute e necessità. Chiunque venga trovato in strada senza una giusta motivazione rischia una denuncia penale.

Questa situazione andrà avanti almeno fino al 3 aprile, salvo eventuali altre disposizioni dal Governo.