Covid: 12 nuovi casi nel Casertano, +8 in una sola città

Aversa arriva a quota 77 positivi

Immagine di repertorio

Caserta / Aversa – Continuano ad aumentare i casi di Coronavirus in tutta la Provincia di Caserta.

La situazione maggiormente attenzionata rimane sicuramente quella riguardante la città di Aversa, dove i casi sul territorio comunale sono attualmente 77. Il sindaco Alfonso Golia nell’annunciare anche i primi guariti ha fatto così il punto della situazione:

Ci è stato comunicato un nuovo caso positivo, pertanto ad Aversa registriamo 77 casi attualmente positivi. Due sono i guariti. Sto avendo modo di sentire i concittadini che fortunatamente non presentano particolari sintomi. A loro come sempre va il nostro augurio di pronta guarigione.

È bene sapere che ci sono molti tamponi in attesa e la Asl sta lavorando a pieno regime. Tenete conto che si sta procedendo anche allo screening del personale scolastico, pertanto possono verificarsi dei ritardi ad esempio nella consegna dei risultati. A questo proposito ringrazio i concittadini che, con encomiabile pazienza, stanno attendendo i risultati restando a casa ed evitando contatti con familiari anziani e conviventi.

In vista del weekend chiederò alle Forze dell’Ordine di intensificare i controlli, così come sarà in strada la nostra Polizia Locale. Non vorrei essere ripetitivo ma a fronte di 50mila abitanti abbiamo in media 8 agenti di polizia locale in strada per ogni turno. Noi mettiamo in campo le nostre forze, ma alla cittadinanza chiedo di fare la propria parte.

Ecco perchè continuo e continuerò sempre a raccomandarvi prudenza. Se ognuno di noi agisce responsabilmente adottando poche e semplici accortezze, saremo tutti a essere tutelati.”

Aumento preoccupante di casi Covid anche a Castel Volturno con 8 nuovi positivi in 24 ore. Dei 26 positivi 2 si trovano ricoverati come spiegato dal sindaco Luigi Umberto Petrella.

Nella serata di giovedì 10 Settembre la struttura competente UOPC ha comunicato la presenza sul nostro territorio di altri otto casi positivi al COVID 19. Oggi in totale si riscontrano 26 casi positivi al COVID 19 sul terrirorio di Castelvolturno, solo nove di essi sono residenti, gli altri restanti diciassette sono domiciliati presso il nostro territorio, due sono ricoverati presso le strutture ospedaliere Covid, al momento solo uno è stato dichiarato guarito, tutti gli altri sono posti in quarantena domiciliare obbligatoria con assistenza da parte della struttura medica Covid dell’Asl e vigilati ed assistiti della Polizia Municipale e dalla Protezione Civile mi preme annotare ed informare la cittadinanza che c’è una impennata di casi positivi riscontrati tra le persone di nazionalità straniera. Invito tutti alla salvaguardia della salute, di porre la massima attenzione osservando scrupolosamente e con senso di responsabilità tutte le misure di sicurezza indicate nelle rispettive ordinanze Governative e Regionali, l’uso obbligatorio della mascherine dalle ore 18,00 alle ore 06,00, indossando la stessa nei luoghi affollati, all’interno delle attività commerciali, rispettando scrupolosamente il distanziamento sociale interpersonale di un metro di distanza ed evitare categoricamente assembramenti.”

A Marcianise due persone andante in ospedale per altre motivazioni hanno scoperto di essere positive al covid. Si tratta di uno straniero 65enne ed un uomo del posto.

A Pignataro Maggiore il sindaco Magliocca fa sapere: “Ho avuto pochi minuti fa notizia del 10° tampone positivo a Pignataro Maggiore. Si tratta di un militare in servizio a Roma e che, alcuni giorni dopo essere arrivato a Pignataro per licenza, veniva contattato dall’Asl di Frosinone per essere avvisato del fatto che era stato individuato quale soggetto che aveva avuto un contatto diretto con un positivo. Dopo pochi giorni il ragazzo si sottoponeva a tampone e risultava negativo. Ciononostante, per tornare in caserma, il suo comando chiedeva un secondo tampone e stamattina il militare si è sottoposto ad ulteriore accertamento. Purtroppo, questo secondo tampone è risultato POSITIVO. Per fortuna il ragazzo è stato molto diligente e, nonostante il primo tampone fosse risultato negativo, non è mai uscito di casa. Nei prossimi giorni saranno sottoposti a tampone i familiari“.