Maxi blitz dei Carabinieri sui lidi del litorale Domizio: nei guai i titolari

Nel complesso sono state contestate sanzioni amministrative e penali ammontanti a 36.000,00 euro circa

Immagine di repertorio

Litorale Domizio – Ferragosto di lavoro per il Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro di Caserta (NIL)lo Speciale Reparto dell’Arma in servizio presso l’Ispettorato Territoriale del Lavoro  –  a tutela  del rispetto delle norme di contenimento dell’epidemia da Coronavirus  e al contrasto del lavoro irregolare, nonché alla verifica delle condizioni di sicurezza sui luoghi di lavoro (D.Lvo n. 81/08) .

Nel periodo – dal 14 – 15 e 16 Agosto 2020 – i militari del NIL,  unitamente al personale del Comando Provinciale Carabinieri e Ispettori del Lavoro, a conclusione di servizi programmati a livello nazionale, hanno effettuato una serie  di verifiche nelle località balneari del litorale Domizio.

Sono stati  ispezionati  n. 8 stabilimenti balneari di cui n. 7 sono risultati irregolari in materia di lavoro. In particolare, a  4  delle stesse attività è stato contestato l’omessa attuazione del protocollo anti Covid-19 e in merito sono state elevate altrettante sanzioni amministrative per un importo di euro 1.600,00.

Nel complesso, è stata verificata la posizione di n.  n. 33 lavoratori di cui n. 3 sono risultati “in nero”. Ad uno dei stabilimenti balneari si è provveduto all’applicazione del provvedimento di sospensione dell’attività imprenditoriale, in violazione all’art. 14 del D.lvo 81/08.-

Infine, sono 3  i soggetti deferiti all’A.G. competente per le violazioni alle norme antinfortunistiche. Nel complesso sono state contestate sanzioni amministrative e penali ammontanti a 36.000,00 euro circa.