Home Cronaca Estorsioni per conto del clan. Quasi 30 anni di carcere per 5...

Estorsioni per conto del clan. Quasi 30 anni di carcere per 5 affiliati dei Casalesi

Giungono le condanne in secondo grado per estorsione e minacce

SAN CIPRIANO D’AVERSA – Giunge la condanna in secondo grado da parte della Corte di Appello di Napoli nei confronti degli imputati nell’inchiesta ‘Bad Boys 2’.

Gli indagati, secondo la procura, avevano creato una associazione dedita alle estorsioni per conto del clan dei Casalesi – fazione Schiavone – nelle zone dell’agro aversano e del basso Volturno.

A guidare il gruppo c’è Omar Schiavone, figlio di Nicola Schiavone e nipote del capoclan Francesco ‘Sandokan’. Per lui condanna in appello di 8 anni di reclusione e 3mila euro di multa.

Mentre, invece, condanna a 9 anni e 2 mesi per Romolo Del Villano, di San Cipriano d’Aversa, 2 anni e 9 mesi per Carmine Lavagna, di Aversa, 3 anni e 4 mesi per Romeo Scarano, di San Marcellino, 5 anni e 4 mesi per Francesco Massimo Zippo, di San Cipriano d’Aversa.