Camorra nel Casertano. Confermate le condanne per 20 imputati

Condanne confermate in via definitiva

CASERTA – La Corte di Cassazione ha confermato le 20 condanne comminate in secondo grado per lo spaccio di droga eseguito per il clan Belforte di Marcianise.

Le condanne riguardano Giovanni Alois di Caserta ad 1 anno e un mese; Massimo Belgiorno di San Nicola la Strada a 16 anni e 10 mesi; Andrea Biscardi di Caserta 7 anni e 6 mesi; Luigi Cioffi di Maddaloni 9 anni e 6 mesi; Adriano Crisci di Caserta 9 anni e 6 mesi; Massimiliano D’Agostino di Caserta 7 anni e 6 mesi; Vincenzo D’Avanzo di Maddaloni 16 anni e 6 mesi; Dell’Anno 9 anni; Antonio Della Valle di Caserta 9 anni; 3 anni a Di Sarno; Di Stazio a 8 anni; Giovanni Di Stefano a 11 anni di Caserta; Di Vico a 15 anni e 6 mesi; Vittoria Iadicicco di Marcianise 11 anni; Arcangelo Maietta di Maddaloni 10 anni e 6 mesi; Giuseppe Miccolo a 7 anni; Orione a 8 anni; Antonio Pellegrino di Maddaloni a 8 anni; Rocco Zarrillo di Marcianise 5 anni.

Le indagini partirono da un tentativo di estorsione ai danni di un imprenditore edile che aveva avviato nel capoluogo un cantiere per la realizzazione di abitazioni ad uso civile.

Parallelamente venne ricostruire l’organizzazione specializzata anche nel traffico di stupefacenti.