Condannato ex boss dei Casalesi. Utilizzò documenti falsi per la sua latitanza

Assolto un sacerdote

CASAL DI PRINCIPE – Condannato a 10 mesi di carcere, l’ex boss del clan dei Casalesi, Nicola Panaro di Casal di Principe.

L’uomo, oggi collaboratore di giustizia, utilizzò carte d’identità false che gli consentirono una lunga latitanza.

È stato condannato per ricettazione, ed ha beneficiato dell’art. 8 proprio per i collaboratori di camorra, dalla prima sezione penale collegio C del tribunale di Santa Maria Capua Vetere.

Assolto completamente un sacerdote di origine casertana, don Pasquale Schiavone. Secondo gli inquirenti diverse persone avrebbero aiutato l’uomo nella sua latitanza.