Raffica di rapine nel Casertano: condanna definitiva per la banda

Nella condanna di primo grado Mezzero aveva ottenuto una pena a 9 anni di reclusione, Di Bello 8 anni e Izzo 3 anni

Immagine di repertorio

San Cipriano d’Aversa / Santa Maria la Fossa – I giudici della settima sezione penale della corte di Cassazione hanno rigettato il ricorso di Plinio Di Bello di San Cipriano d’Aversa, e Stefano Izzo originario di Santa Maria la Fossa, confermando così, in maniera definitiva, le condanne per rapina per entrambi gli imputati.

Di Bello e Izzo avevano fatto ricorso alla Cassazione dopo la sentenza della corte di Appello di Napoli, che aveva ritenuto valida la condanna del tribunale di Santa Maria Capua Vetere.

I due, insieme ad Attilio Mezzero di Grazzanise, sono stati ritenuti colpevoli di una serie di rapine a cavallo tra il mese di giugno e quello di luglio del 2017 a danno di sei distributori di benzina, una farmacia e un bar tra Santa Maria la Fossa, Capua, Succivo, Carinaro e Grazzanise.

Nella condanna di primo grado Mezzero aveva ottenuto una pena a 9 anni di reclusione, Di Bello 8 anni e Izzo 3 anni.