Home Capodrise Concorsi truccati nelle forze armate. Ascoltati 140 indagati

Concorsi truccati nelle forze armate. Ascoltati 140 indagati

L’inchiesta è partita dal concorso pubblico bandito nell’estate del 2016

MARCIANISE / CAPODRISE – Sono cominciati gli interrogatori di garanzia per 140 persone indagante nell’ambito dell’indagine riguardate i concorsi truccati nelle forze armate.

Alla base del sistema c’era il famoso “algoritmo” di Claudio Testa l’ingegnere, responsabile dell’area informatica e della sicurezza della Irp Srl.

Si tratta del secondo filone d’indagine dopo la richiesta di rinvio a giudizio nei confronti di 15 persone tra cui anche Giuseppe Zarrillo, 54 anni originario di Marcianise e residente a Capodrise.

L’inchiesta è partita dal concorso pubblico espletato nell’estate del 2016 per il reclutamento di 2.013 volontari in ferma pressata quadriennale in tre forze armate.

L’algoritmo veniva venduto agli aspiranti militari, dietro pagamento di circa 20mila euro.