Concorsi truccati. 151 indagati a processo

Nella stessa inchiesta, già nel mese di novembre, sono arrivate le prime condanne con rito abbreviato per alcuni degli imputati

Immagine di repertorio

Caserta – Sono accusati a vario titolo di truffa, ricettazione, e del reato di repressione della falsa attribuzione di lavoro altrui.

Si tratta di 151 aspiranti agenti della polizia penitenziaria e militari, proveniente da Caserta e da quasi ogni parte d’Italia.

Per questa inchiesta, già nel mese scorso di novembre, sono arrivate le prime condanne con rito abbreviato per alcuni degli imputati.

In queste ore è stata fissata la prima udienza dinanzi al giudice monocratico Taglialatela per tutte le persone rinviate a giudizio.

Tra i condannati troviamo l’ex generale in pensione, Ciro Fiore, il maresciallo della Guardia di finanza Giuseppe Claudio Fastampa, con rito abbreviato a 2 anni. Insieme a loro, anche Giuseppe Zarrillo, Sabato Vacchiano, e Massimo Di Palma hanno ricevuto sentenza di condanna.