Colera nell’Agro Aversano. Dimessi madre e figlio. Stanno bene

Stanno meglio e non essendoci più nessun rischio sono stati dimessi

SANT’ARPINO – Dimessi questa mattina i due pazienti ricoverati al Cotugno lo scorso 3 ottobre con una infezione da colera.

A confermarlo una nota della struttura ospedaliera che riportiamo di seguito:

“Così come da procedura, in questi casi, si procede alle dimissioni solo dopo aver verificato la negatività degli esami microbiologici, compresa la ricerca molecolare del patogeno – spiega Antonio Giordano, commissario straordinario dell’Azienda ospedaliera dei Colli Mondali-Cotugno-Cto – si ribadisce che l’infezione da Vibrio Cholerae non è stata di natura autoctona, bensì importata da un Paese estero e che, pertanto, non sussiste alcun rischio per la popolazione di ulteriori contagi collegati a questi pazienti, visto che sono già trascorsi gli eventuali tempi di incubazione”.

“Si coglie l’occasione per ringraziare il personale medico e infermieristico del Cotugno, oltre che quello del laboratori per l’impegno e la professionalità con i quali è stata affrontata questa delicata emergenza” – conclude Giordano.