Dalla Cina al Casertano. Fatine ritirate dal mercato per rischio tossico

La merce risulta non conforme per presenza di ftalati vietati dal Regolamento REACH

Immagine di repertorio

Vitulazio – Il Ministero della Salute ritira un gioco dal mercato: si tratta di un lotto de “Le Fatine”.

Giovedì scorso sul sito del Ministero è stato pubblicato l’avviso per il rito della merce in quanto si teme un rischio chimico per la presenza di ftalati, potenzialmente pericolosi per l’apparato riproduttivo dei bambini.

Oggetto del provvedimento è il gioco prodotto da Ya Dasi Toys Factory – a Shantou City, in Cina, con codice a barre 8-033641-040595 e numero lotto 105, importato in Italia da Giaquinto Giocattoli SRL, con sede a Vitulazio.

Come evidenziato dal Ministero “Il campione, esaminato presso il Laboratorio chimico S.C. di Medicina del Lavoro Ospedale di Desio risulta non conforme per presenza di ftalati vietati dal Regolamento REACH, allegato XVII punto 51 e 52: riscontrati fino al 12,81% DEHP”.

Chi avesse acquistato la bambola SOLO con il numero di lotto e codice a barre indicato, deve riportarla al punto vendita per ottenere un rimborso immediato ed evitarla di fare usare ai bambini.