Certificati falsi al comune. Sospeso responsabile dell’ufficio tecnico

GRUMO NEVANO – Sospensione di tre mesi per il responsabile dell’ufficio tecnico del Comune di Grumo Nevano per aver alterato un certificato di agibilità che consentiva al nipote di un consigliere comunale di mantenere aperto il proprio opificio.

L’ordinanza è stata notificata dagli agenti della Polizia Metropolitana di Napoli su disposizione della procura di Napoli Nord.

L’inchiesta è partita lo scorso marzo dopo il sequestro dell’opificio in questione. Durante la verifica delle certificazioni sarebbe emerso l’alterazione del documento proveniente dagli uffici del comune.

In base alla ricostruzione fatta dagli inquirenti la carta proveniente dagli uffici comunali, con regolare timbro, riportava tutti dati falsi, oltre alla firma dell’ex responsabile dell’Ufficio Tecnico comunale il quale l’ha disconosciuta.

Il documento sarebbe usciti in bianco dal comune e compilato in un secondo momento, con tanto di firma falsa.