CELLOLE. Mare inquinato da ignoti. Il sindaco presenta denuncia ai carabinieri

CELLOLE – Quest’ultimo weekend il mare di Baia Domizia è stato caratterizzato da acqua sporca e fortemente inquinata da liquami e sostanze varie.

Questa condizione ha impedito, alle persone in spiaggia, di poter fare il bagno a causa proprio dell’acqua inquinata. Così il primi cittadino di Cellole, Angelo Barretta ha deciso di sporgere denuncia presso il comando dei carabinieri, in quanto era palese che la condizione dell’acqua era causata da uno sversamento illegale nei canali reflui.

La denuncia è stata presentata contro ignoti, con la speranza di poter risalire al responsabile di questo scempio, inoltre il sindaco ha dichiarato:

“Perseguiremo i responsabili perché i nostri sacrifici non devono andare persi. Il nostro e’ un mare aperto e le responsabilità vanno ricercate da più ampie parti. Saranno informati il Prefetto, Noe, Arpac, Guardia Costiera per verificare l’accaduto di domenica perché non si ripeta”.