Castel Volturno. Scoperta casa degli orrori con animali macellati

Due immigrati regolari africani S.D., di 39 anni, e J. V., di 36 anni sono stati denunciati

Immagine di repertorio

Castel Volturno – Gli agenti della polizia municipale di Castel Volturno hanno individuato un’abitazione utilizzata per la macellazione abusiva, con carni putrefatte ed una discarica a cielo aperto.

Si tratta di una villa di 300 metri quadrati situata in via Tevere, in località Destra Volturno, dove venivano illegalmente macellati capi ovini.

Poco dopo mezzogiorno di ieri, mercoledì, gli uomini della municipale hanno fatto irruzione nella villa trovando all’interno due immigrati regolari africani S.D., di 39 anni, e J. V., di 36 anni, che gestivano indisturbati i loro traffici.

Il pian terreno era utilizzato dai due africani come macello dove venivano sgozzati gli animali e lasciati in un secchio prima di esser rivenduti.

In un angolo del cortile sono state rinvenute capre e pecore pronte al macello. I due africani sono stati denunciati per macellazione clandestina, allevamento clandestino, sversamento illecito di rifiuti speciali pericolosi inquinamento ambientale.