Castel Volturno: sequestrati 2 cantieri navali. Liquami in mare

Si è resa pertanto necessaria la misura del sequestro delle aree, ognuna di circa 10mila metri quadri, e il deferimento all’autorità giudiziaria dei responsabili

Stoccavano rifiuti e li gettavano in mare. Le operazioni illecite sono finite sotto la lente di ingrandimento della polizia Metropolitana di Napoli, che ha sequestrato 2 cantieri navali in località Ischitella, Castel Volturno (Caserta).

La polizia metropolitana, guidata da Lucia Rea, ha effettuato il sequestro nell’ambito di attività di prevenzione e repressione di illeciti contro l’ambiente, in collaborazione con personale dell’Esercito.

Gli agenti hanno accertato la presenza di reflui, con rifiuti stoccati e immessi in mare, oltre ad alcune polveri che finivano nell’atmosfera a causa della produzione di attività di lavorazione sui natanti: il tutto in assenza di titoli autorizzativi.

Si è resa pertanto necessaria la misura del sequestro delle aree, ognuna di circa 10mila metri quadri, e il deferimento all’autorità giudiziaria dei responsabili.