Falegnameria senza permessi. Ordinata la chiusura

Il titolare dell’attività ha ora 60 giorni di tempo per presentare, contro il provvedimento ricorso al Tar

Immagine di repertorio

Castel Volturno – Gli uomini della polizia municipale dopo un controllo in alcuni locali di via Vittoria, hanno rilevato un illecito amministrativo a carico di un cittadino di Castel Volturno.

L’uomo come rilevato dagli agenti “ha avviato l’attività artigianale di falegnameria in assenza della prescritta Segnalazione Certificata di Inizio Attività“.

Per questo, è stata emessa poi ordinanza di chiusura della falegnameria artigianale. Il dirigente del Suap ha ritenuto necessario “dover procedere all’emissione del provvedimento di cessazione immediata dell’attività artigianale di falegnameria abusiva e la contestuale chiusura dei locali in cui la medesima attività viene svolta, in quanto, al momento dell’accertamento effettuato dal personale della Polizia Municipale, il titolare dell’attività non era in possesso di alcun titolo abilitativo all’esercizio dell’attività“. Con l’avvertimento che “qualora non venga osservato il disposto dell’ordinanza, il destinatario verrà deferito all’Autorità Giudiziaria e si procederà alla sospensione coatta dell’attività“.

Il titolare dell’attività ha ora 60 giorni di tempo per presentare, contro il provvedimento ricorso al Tar o, entro 120 giorni, in alternativa, al presidente della Repubblica.