Home Castel Volturno Corruzione a Castel Volturno. Revocato l’obbligo di dimora per il dirigente

Corruzione a Castel Volturno. Revocato l’obbligo di dimora per il dirigente

La decisione dei giudici sull'istanza presentata

Castel Volturno – E’ rimasto coinvolto nello scandalo di corruzione per concessioni edilizie del Comune di Castel Volturno.

Si tratta di Carmine Noviello, dirigente dell’ufficio tecnico del municipio rivierasco, al quale è stato revocato l’obbligo di dimora.

La decisione dei giudici:

I giudici hanno accolto l’istanza del suo avvocato difensore revocando la misura per Noviello, disponendo anche la sospensione dal servizio temporanea.

Nell’inchiesta è stata coinvolta anche la figlia del dirigente, Mariachiara, per il quale i pm non hanno chiesto nemmeno il giudizio.