Furto, armi illegali e tentata estorsione: arrestata donna di 63 anni

In base alle indagini, tutti i reati si sono consumati nell’agro di Castel Volturno (CE) nell’anno 2015

Immagine di repertorio

Castel Volturno – La Polizia di Stato di Caserta, nel pomeriggio di sabato 19 dicembre u.s., ha rintracciato e tratto in arresto L.L., 63enne originaria del napoletano.

La donna, da tempo trapiantata a Castel Volturno, è stata raggiunta da un mandato di cattura emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte d’Appello di Napoli, a seguito della condanna a 3 anni, 11 mesi e 22 giorni di reclusione.

La L.L., in particolare, è stata riconosciuta colpevole, in via definitiva, di detenzione e porto di armi da fuoco, continuata in concorso, furto pluriaggravato, tentata estorsione e favoreggiamento personale.

In base alle indagini, tutti i reati si sono consumati nell’agro di Castel Volturno (CE) nell’anno 2015.