CASTEL VOLTURNO – Nel pomeriggio di ieri 21 giugno u.s., verso le ore 15,00 in Castel Volturno, località Pescopagano, Agenti della Polizia di Stato appartenenti al Reparto Prevenzione Crimine Campania, impegnati presso il commissariato P.S. di Castel Volturno nell’ambito di predisposti servizi straordinari del controllo del territorio, procedevano all’arresto in flagranza di reato di un cittadino di nazionalità nigeriana

Si tratta di OSAKUE Jerry, classe 1997, in possesso di regolare permesso di soggiorno, resosi responsabile di concorso in rapina aggravata.

Difatti, il predetto personale della Polizia di Stato, nel transitare in via Buonarroti (loc. Pescopagano), insospettiti dal comportamento di alcuni cittadini extracomunitari che discutevano animatamente tra loro, si avvicinavano ad essi ed alla loro vista una donna di colore, colà presente, invocava aiuto. Prontamente gli agenti intervenivano e bloccavano un cittadino extracomunitario, poi identificato per il sopra indicato Osakue Jerry, che veniva indicato dalla donna, anch’essa di nazionalità nigeriana, quale uno dei tre connazionali che poco prima l’avevano aggredita e le avevano sottratto 50 euro per poi scaraventarla in terra, provocandole delle ferite, al fine di assicurarsi il provento della loro aggressione. I complici del predetto riuscivano nel frattempo ad allontanarsi e far perdere le loro tracce.

La donna vittima della rapina veniva accompagnata presso la locale Casa di Cura “Pineta Grande”, dove i sanitari le diagnosticavano ferite giudicate guaribili in 7 giorni.

L’extracomunitario arrestato veniva dunque condotto negli uffici del Commissariato di Castel Volturno, poi, dopo gli adempimenti di rito, associato presso la Casa Circondariale di S. Maria C.V. a disposizione dell’A.G. procedente.