Ladro rischia linciaggio. Salvato dalla Polizia. Aveva appena rapinato e picchiato una donna. Il NOME

Durante la fuga si è schiantato con l'auto appena rubata

CASERTA – E’ una mattina come tante e la signora C.D., quarantaseienne di Cercola, sta attendendo l’arrivo di sua figlia,  nel parcheggio antistante la stazione ferroviaria di Terra di Lavoro, a bordo della sua auto.

Furtivamente Mario Forino,  pluripregiudicato napoletano,   si è introdotto nell’autovettura e l’ha aggredita, obbligandola a consegnargli il veicolo, a bordo del quale si è allontanato  indisturbato. La malcapitata, negli istanti immediatamente successivi alla rapina, avvistata una pattuglia della Polizia Ferroviaria,  si è avvicinata ancora tremante agli agenti ed in modo concitato, ha raccontato loro lo spiacevole episodio appena occorsole.

Ed è a questo punto che accade l’imprevedibile:  mentre i poliziotti acquisivano i particolari della vicenda, hanno notato  l’autovettura rapinata sopraggiungere con l’uomo alla guida.

Immediatamente  gli hanno intimato di fermarsi, ma il rapinatore,  per sottrarsi alla cattura,  ha innestato  la retromarcia e dopo un breve ed improbabile tentativo di  fuga a marcia indietro, si è scontrato  contro una macchina in sosta. Qui è stato  raggiunto da un nutrito gruppo di cittadini, che avendo assistito alla scena,  hanno  iniziato a colpirlo con calci e pugni.

Gli agenti della Polfer  sono  dovuti intervenire con tempestività,  per sottrarlo, non senza fatica, alla folla inferocita, e lo hanno tratto  in arresto.  Il Forino, classe 1979,  dopo essere stato medicato per le lesioni  derivanti  dai colpi subiti, è stato   condotto presso la Casa Circondariale di S. Maria Capua Vetere.