Caserta. Evasione per quasi mezzo Milione. Sequestro a noto imprenditore

I successivi accertamenti patrimoniali eseguiti dalle Fiamme Gialle hanno consentito di individuare ingenti disponibilità finanziarie sui conti correnti societari

Caserta – Nella giornata di ieri, 13 novembre, la Compagnia della Guardia di Finanza di Caserta ha effettuato un sequestro dal valore complessivo di circa 425.000 euro, avente ad oggetto le disponibilità finanziarie della società CARSIC S.r.L, con sede legale a Caserta.

L’azienda è operante nel settore della gestione di case di cura per lunga degenza, legalmente rappresentata da Ernesto Caterino.

La misura cautelare è stata disposta dal G.I.P. del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, su richiesta della Procura, in ordine alla denuncia dell’Agenzia delle Entrate – Direzione Provinciale di Caserta, che aveva constatato l’omesso versamento di ritenute certificate per Panno d’imposta 2015.

Considerato l’elevato valore indiziario degli elementi raccolti, la Procura ha richiesto al G.I.P. competente il sequestro del patrimonio illecitamente accumulato, anche al fine di inibire il consolidamento del vantaggio economico derivante dall’evasione. Il G.I.P., aderendo alla predetta richiesta, ha disposto il sequestro preventivo delle disponibilità liquide della società e, per equivalente, dei beni nella disponibilità del rappresentante legale, sino alla concorrenza dell’importo delle imposte evase.

I successivi accertamenti patrimoniali eseguiti dalle Fiamme Gialle hanno consentito di individuare ingenti disponibilità finanziarie sui conti correnti societari fino all’intero importo del sequestro.

Gli esiti della presente attività d’indagine costituiscono un’ulteriore testimonianza del costante presidio economico-finanziario esercitato dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, in stretta sinergia con il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Caserta e l’Agenzia delle Entrate, per la repressione del grave fenomeno dell’evasione fiscale.