Caserta, sbloccato il cantiere del Policlinico. Ecco quando sarà pronto

A darne conferma è il sindaco di Caserta Carlo Marino

Immagine di repertorio

Caserta – Sbloccato il cantiere del Policlinico a Caserta grazie all’atto siglato tra l’Università Vanvitelli, la società Condotte ed il Mise.

Entro 30 giorni ripartiranno i lavori i quali dovrebbero concludersi entro 32 mesi, mentre entro 20 mesi sarà consegnato il blocco dedicato alla didattica.

A darne conferma è il sindaco di Caserta Carlo Marino, il quale con il seguente messaggio rende pubblica la notizia:

Le lunghe e complesse trattative condotte tra le parti con l’assistenza degli enti istituzionali preposti, una volta superate le difficoltà organizzative, giuridiche e finanziarie, grazie anche agli interventi del MIUR, del Ministero della Salute, della Regione Campania e del Comune di Caserta hanno consentito di pervenire ad un risultato particolarmente rilevante non solo sotto il profilo scientifico, sanitario e didattico, ma anche sotto quello della ripresa occupazionale e più in generale sociale – commenta il sindaco – Il progetto dell’opera permane assolutamente inalterato rispetto alla sua originaria versione: la struttura si svilupperà su una superficie di 250 mila metri quadri ed a regime ospiterà circa 350 posti letto e una popolazione studentesca di circa 5mila persone. Il blocco riservato all’assistenza sarà suddiviso in 5 edifici indipendenti, interconnessi da un unico elemento trasversale di raccordo; coprirà una superficie complessiva di 68.500 mq e ospiterà un piazzale di accesso al Pronto Soccorso con eliporto. Gli edifici destinati alla didattica ed alla ricerca si svilupperanno su una superficie complessiva di circa 60 mila metri quadri. Un ringraziamento particolare al Presidente De Luca , al rettore uscente Paolisso e al subentrante Nicoletti. Hanno insieme a noi creduto fortemente al Policlinico come occasione per la nostra città“.