Pioggia e temporali sul Casertano. Le previsioni del fine settimana

La condizione di instabilità continuerà fino a martedi 30 ottobre

CASERTA – Le previsioni per il settimana per tutta la provincia di Caserta, non annunciano nulla di buono, anzi tutt’altro.

Già a partire da questa sera cadranno le prime piogge soprattutto sul lato costiero e qualche area interna del Casertano.

La situazione andrà progressivamente peggiorando fino a domenica, dove la perturbazione interesserà l’intera provincia, con temporali di media e forte entità.

Ecco le previsioni di 3B Meteo:

VENERDI’: i prodromi di una perturbazione atlantica interessano le regioni tirreniche portando nuvolosità irregolare e qualche sporadica pioggia, più probabile sulla Campania dell’entroterra costiero, maggiormente al riparo la fascia ionica e la Calabria con sole prevalente. Temperature in leggero calo sui versanti tirrenici, stabili altrove. Venti deboli o moderati di libeccio con mari generalmente mossi.

SABATO: L’avvicinamento di una perturbazione atlantica innesca un vivace richiamo di correnti meridionali che trasporterà qualche ammasso nuvoloso irregolare sulla Campania e poi nel pomeriggio anche sulla fascia ionica. Saranno nubi per lo più sterili anche se non si esclude qualche locale pioggia a ridosso dei rilievi. Tra la sera e la notte peggioramento più netto su Sicilia orientale e Calabria Ionica con delle piogge specie a ridosso sui rilievi. Fenomeni in arrivo anche sul casertano Temperature in aumento. Venti tesi meridionali, mari fino a molto mossi.

DOMENICA: Il ramo più attivo della perturbazione raggiunge le nostre regioni portando nuvolosità diffusa e fenomeni specie dalla sera sulla Campania quando assumeranno carattere di temporale anche di forte intensità. Piogge altresì si avranno sulla Sicilia specie orientale e sulla Calabria ionica con fenomeni più probabili e anche di moderata intensità su Peloritani, messinese ionico, locride, catanzarese, Serre e Aspromonte. Temperature in lieve calo nei valori massimi. Venti moderati o forti meridionali. Mari molto mossi o agitati.