Caserta. Panificio sequestrato e 39 persone denunciate

Controllati 23 (ventitre) esercizi commerciali tra cui un panificio che è stato sottoposto a sequestro preventivo

Immagine di repertorio

Caserta – La Polizia Municipale di Caserta, ad un mese esatto dall’emergenza epidemiologica da COVID- 19, in ottemperanza del D.P.C.M. 11 marzo 2020 nonché dei successivi DD.P.C.M. e delle Ordinanze Regionali, continua a dare il proprio contributo per il contenimento dell’epidemia con l’impiego di tutte le unità disponibili del Corpo.

Dal 27 marzo in poi ha acquisito 1047 (millequarantasette) autodichiarazioni, sanzionando 21 (ventuno) persone con la sanzione amministrativa prevista di euro 400 o euro 533, a secondo se trattasi rispettivamente di pedone o di trasgressore a bordo di veicoli.

Complessivamente sono stati controllati 1.623 (milleseicentoventitre) persone di cui 39 (trentanove) sanzionati.

Le persone multate non sono riuscite a dimostrare esigenze lavorative, di necessità, di salute o ritorno al proprio domicilio. Tra i trasgressori da segnalare tre sanzionati a seguito di intervento per due diversi sinistri stradali.

Inoltre sono stati controllati 23 (ventitre) esercizi commerciali tra cui un panificio che è stato sottoposto a sequestro preventivo ex articolo 321 c.p.p. con denuncia della titolare per violazione dell’articolo 650 c.p. in quanto, nonostante l’ordine di chiusura della GdF, continuava ad operare.