Caserta. Donna tenta il suicidio. Salvata dai carabinieri

Una volta tratta in salvo è stata trasportata presso il reparto di psichiatria dell’ospedale di Aversa

CASERTA – Nel tardo pomeriggio di ieri, a seguito di una richiesta d’intervento pervenuta al 112, i militari della sezione Radiomobile della Compagnia di Caserta e del locale Comando Stazione sono intervenuti in quella via Marconi dove una 44enne di origini polacche si era rinchiusa nel proprio appartamento senza più rispondere ai propri familiari.

Ad allertare i militari dell’Arma sono stati proprio i parenti della donna che hanno esternato preoccupazione al riguardo.

Quando sono giunti sul posto i militari dell’Arma hanno immediatamente capito che bisognava intervenire nel più breve tempo per evitare che si consumasse una tragedia.

Leggi:  In arrivo forti temporali su tutto il Casertano. Probabile Allerta Meteo

La donna, infatti, senza rispondere ai reiterati inviti dei carabinieri di aprire la porta si è affacciata più volte dal balcone con un atteggiamento che faceva supporre intenti suicidi.

I militari dell’Arma a quel punto hanno continuato a parlare alla donna con l’intento di distrarla e nel contempo hanno richiesto l’intervento di una squadra dei Vigili del Fuco che, giunti sul luogo, unitamente ad altri carabinieri sono saliti sul terrazzo e, dopo aver sfondato la porta-finestra, hanno bloccato la malintenzionata ponendola in sicurezza e affidandola a personale 118 che, tenuto conto dello stato psicologico della stessa, ha deciso di trasportarla presso il reparto di psichiatria dell’ospedale di Aversa.

Leggi:  Niente falò sulle spiagge del Casertano. Multe e persino l'arresto