Caserta sommersa dai debiti. All’asta “mezza città”

In vendita un patrimonio dal valore di circa 40 milioni

Caserta – Il Comune di Caserta, per cercare di fronteggiare i debiti accumulati negli anni, ha approvato in giunta un piano triennale che prevede la vendita di un consistente patrimonio dal valore di circa 40 milioni.

Tantissimi gli immobili che finiranno all’asta, sempre se qualcuno sia realmente interessato all’acquisto. Ecco l’elenco:

Saranno venduti all’asta il Palazzo Acquaviva che ospita gli uffici di Questura e Prefettura dal valore di oltre diciotto milioni di euro, il parcheggio interrato di piazza Carlo III, la scuola elementare Lombardo Radice’ di via Roma, l’ex asilo di via Barducci e l’ex scuola di via Martiri di Bellona.

Nell’elenco anche la sede dell’Unione consumatori in piazza Matteotti, appartamenti e locali commerciali del centro storico, tra via Turati, piazza Ruggiero, via Mazzini, via Ruta, via Lupoli e via Tescione; e una cinquantina di terreni, in prevalenza agricoli.