Casertano in ginocchio. Allagamenti, crolli ed esondazioni. FOTO

Nel pomeriggio una breve tregua dal maltempo. Ma già da questa sera riprenderanno le piogge, con forti temporali anche nella mattinata di domani

Caserta – Il forte maltempo di queste ore sta letteralmente flagellando l’intera provincia di Caserta.

Si registrano crolli ed allagamenti in gran parte della nostra provincia. Strade allagate, diventate fiumi in piena, alberi e pali della luce crollati sotto la furia del vento.

Paralizzata anche la circolazione stradale sulle principali arterie urbane ed autostradali. La situazione purtroppo tenderà a peggiorare anche nelle prossime ore a causa di un intensificarsi del maltempo.

Si registrano anche delle esondazioni come in località  “Fosso del Lupo” a Falciano del Massico.

Sulla A1 coda di 13 km tra San Vittore e Capua per riduzione di carreggiata a partire dal chilometri 703. Forti rallentamenti anche su tutto il tratto dell’Asse Mediano e della Provinciale 335 da Aversa sud in direzione Napoli.

Inoltre dalle prime ore di questa mattina una squadra di operai della Sma Campania, coordinata dalla dirigente della Protezione civile dott.ssa Claudia Campobasso, sta lavorando per liberare la foce del Lago Patria dalla sabbia e dai detriti che si sono accumulati a causa delle condizioni del mare ed impediscono il regolare scorrimento dell’acqua causando fenomeni di esondazione.

Con impiego di personale e mezzi d’opera si sta intervenendo, nonostante la pioggia battente e la forte mareggiata, rapidamente per eliminare il canale da qualsiasi ostacolo.

«Un lavoro impegnativo per ripristinare le idonee condizioni di deflusso e riportare il livelli idrici al di sotto della soglia di guardia», così ha dichiarato l’amministratore unico di Sma Campania ing. Giuseppe Esposito.