Caserta. Arrivano ganasce e rimozione forzata per le auto

Il servizio di rimozione e blocco dei veicoli sarà attivo h24 su chiamata degli operatori della Polizia Municipale

Immagine di repertorio

Caserta – Prenderà il via martedì 14 luglio il servizio di rimozione veicoli o di blocco con attrezzi a chiave (ganasce), nei casi in cui è prevista la rimozione forzata come sanzione amministrativa accessoria ai sensi dell’articolo 159 del Codice della Strada, applicata di diritto ai sensi dell’articolo 201 o per intralcio alla circolazione.

“Il servizio – spiega l’assessore alla Mobilità, Emiliano Casale – avrà durata biennale, a seguito dell’appalto aggiudicato alla società Bourelly Health Service. Riparte una iniziativa che si inquadra nella necessità di assicurare con maggiore efficacia la sicurezza, il controllo e il rispetto delle regole in un comparto che rispecchia le aspettative dei cittadini circa la qualità della vita”.

Il servizio di rimozione e blocco dei veicoli sarà attivo h24 su chiamata degli operatori della Polizia Municipale, con la disponibilità di 3 carri attrezzi, uno dei quali adibito al prelievo di veicoli di massa complessiva superiore a 80 quintali, e di 10 attrezzi a chiave (ganasce), con due depositi (il primo a Caserta per i primi tre giorni successivi alla rimozione, il secondo a Napoli).

Gli importi da pagare saranno calcolati nel seguente modo:
a) In caso di blocco del veicolo verranno sommate le spese di diritto di chiamata a quelle di blocco e di indennità chilometrica;

b) In caso di sopravvenuto intervento del conducente dopo l’avvenuta richiesta di intervento del carro attrezzi, l’automobilista sarà tenuto a sostenere esclusivamente le spese di “Diritto di Chiamata”. L’immediata restituzione del veicolo al conducente potrà avvenire solo all’atto del contestuale pagamento previsto, con rilascio della ricevuta di pagamento.

c) In caso di sopravvenuto intervento del conducente, dopo che il veicolo sia stato già agganciato dal carro attrezzi ma non ancora rimosso, il conducente sarà tenuto a sostenere sia le spese di “Diritto di Chiamata” che le spese di “Operazioni connesse al carico e scarico del veicolo”. Anche in questo caso l’immediata restituzione del veicolo al conducente potrà avvenire solo all’atto del contestuale pagamento previsto, con rilascio della ricevuta di pagamento.

d) In caso di completata rimozione del veicolo verranno sommate le spese di diritto di chiamata, di operazioni connesse al carico e scarico del veicolo e di indennità chilometrica.

e) In occasione delle suddette fasi, il dipendente della Bourelliy Health Service sarà munito di apparecchio utile ad accettare il pagamento con moneta elettronica e a rilasciarne contestuale ricevuta.

f) Allorquando sul luogo dell’intervento ci saranno operatori della Polizia Municipale assegnati al servizio di rimozione, non sarà applicata la tariffa “Diritto di Chiamata”.

g) In caso di rimozione di più veicoli nello stesso luogo o zone vicine, il diritto di chiamata e l’indennità chilometrica saranno ripartiti tra i veicoli rimossi.

h) Le tariffe definite fanno riferimento a quelle nazionali di soccorso stradale e sono comprensive di Iva.

Sul sito web dl Comune sono pubblicate TUTTE le INFO SUL SERVIZIO e l’estratto di una Nota a cura del Comando di Polizia Municipale con gli importi delle tariffe che saranno applicate, gli indirizzi dei Depositi, i recapiti del servizio, la copia dell’adesivo di segnalazione dell’apposizione delle ganasce ed altre info sull’applicazione delle sanzioni.