Estorsioni per conto dei Casalesi. 15 condanne per la fazione Bidognetti

Ecco la decisione del collegio giuridico

CASAL DI PRINCIPE / SAN CIPRIANO D’AVERSA – Estorsioni ai danni di tre attività commerciali, tra le quali un ristorante per conto del clan dei Casalesi.

Si è conclusa la fase iniziale del processo con 15 condanne per altrettanti esponenti appartenenti alla fazione Bidognetti.

Ecco tutte le pene inflitte dal giudice:

6 anni e 8 mesi per Mario Migliozzi, 60enne di Castel Volturno; 5 anni e 4 mesi per Biagio Ianuario, 41enne di Capua; 6 anni per Giovanni Sciorio, 47enne di Cancello ed Arnone; 6 anni per Umberto Maiello, 59 anni di Casal di Principe; 6 anni per Antonio Baldascini, 57enne di Casal di Principe; 5 anni e 4 mesi per Giovanni Nicolò, 40enne di Capua; 7 anni e 4 mesi per Annibale Tummolo, 51enne di Teverola; 2 anni e 8 mesi per Luigi Tartarone, 59enne di Casal di Principe, collaboratore di giustizia; 5 anni e 4 mesi per Antonio Santamaria, 43enne di Cancello ed Arnone; 2 anni e 8 mesi per Salvatore Ianuario, 44enne collaboratore di giustizia; 5 anni e 4 mesi per Biagio Santamaria, 39enne di Cancello ed Arnone; 5 anni e 4 mesi per Luigi Bitonto, 42enne di Napoli; 5 anni e 4 mesi per Ferdinando De Rosa, 30enne di Capua; 6 anni per Antonio Ruocco, 51enne di Carinola; 8 anni per Vincenzo Della Corte, 63enne di San Cipriano d’Aversa.