CASAL DI PRINCIPE. Era ai domiciliari, ma la cugina non lo vuole. Torna in carcere

CASAL DI PRINCIPE – Il 46enne Cipriano Gravante, finito in carcere per una tentata estorsione ai danni del club Napoli di San Tammaro, è tornato in carcere su sua richiesta.

A rendere nota la vicenda è stata la testata Cronache. L’uomo, originario di Casal di Principe, era ai domiciliari presso l’abitazione della cugina in provincia di Arezzo, però la parente ha chiesto ufficialmente di non ospitarlo più. Così il suo legale ha presentato l’istanza di tornare in carcere in attesa che venga trovata una sistemazione alternativa.

La Corte di Appello di Napoli ha accolto l’istanza ed i carabinieri l’hanno accompagnato presso la casa circondariale.