Chiusura del Carrefour al Centro Campania. 130 lavoratori a rischio. Ecco cosa lo sostituirà

Sono previste azioni di protesta e un’assemblea permanente già a partire da sabato prossimo, dice Vincenzo Bellopede, segretario provinciale della Filcams-Cgil di Caserta

MARCIANISE – Un importante novità riguarda l’ipermercato Carrefour, ubicato all’interno del Centro Commerciale Campania di Marcianise.

Come annunciato dalla responsabile delle risorse umane del gruppo francese in Italia, Paola Accornero chiuderà i entro il 30 giugno 2018.

In una riunione con le Rsa (Cgil, Cisl, Uil, Ugl e Snalv), ha spiegato che la società ha già comunicato la cessione dei locali alla Klepierre, proprietaria della galleria commerciale del Centro Campania (acquistata dagli olandesi della Coiro nel 2015). Alla riunione era presente anche Fabio Gili, Hr Manager Carrefour Area Centro Sud Italia. Una notizia che sa di drammatico visto che solo al Carrefour lavorano 129 persone a cui debbono necessariamente aggiungersi i 15 addetti alle pulizie e altrettanti addetti alla vigilanza che lavorano nella struttura. Un dramma per i lavoratori e le loro famiglie. Secondo le comunicazioni dell’azienda, non ci saranno licenziamenti ma una proposta di ricollocazione in altri punti vendita del Nord Italia (che equivale a dire licenziamento ndr) oppure un incentivo per coloro che chiederanno volontariamente di essere dimessi.

Era presente alla riunione Vincenzo Bellopede, segretario provinciale della Filcams-Cgil di Caserta: “Siamo sconcertati da questa notizia che rappresenta l’ennesimo schiaffo dato al territorio casertano. Ancora una volta un grande marchio internazionale si appresta a lasciare questa provincia. Riteniamo assurdo che nel centro commerciale tra i più visitati in Italia ed in Europa si possa verificare una cosa del genere. Carrefour ci ha comunicato che al momento non ci sono compratori. Faremo di tutto per salvaguardare i livelli occupazionali ed evitare il riproporsi di situazioni analoghe a quelle già verificatesi in altre zone della Campania, come la vertenza che riguarda la Auchan di Napoli. Sono previste azioni di protesta e un’assemblea permanente già a partire da sabato prossimo. Chiederemo l’apertura di tavoli con il Comune di Marcianise, la Prefettura di Caserta e la Regione Campania”.

Sembrerebbe che al posto dell’ipermercato verrà aperto un maxi-store del noto marchio Primark.

(fonte da: http://www.marcianise.info)