Capua. Estorsione ad imprenditore. 2 condanne

Sono accusasi di tentata estorsione, aggravata dall’articolo 7, cioè dall’aver favorito gli interessi del clan dei casalesi

Immagine di repertorio

Capua – Il Gup del tribunale di Napoli ha emesso la sentenza relativa al processo sulle estorsioni ai danni del noto imprenditore di San Tammaro, Mario Violante.

Antonio Della Valle di Capua è stato condannato a 2 anni e 8 mesi, mentre suo nipote Giuseppe Della Valle a 2 anni e 2 mesi.

Sono accusasi di tentata estorsione, aggravata dall’articolo 7, cioè dall’aver favorito gli interessi del clan dei casalesi.

Mario Violante, cioè la parte offesa, è stato rappresentato in giudizio dagli avvocati Gianluca Giordano e Andrea Balletta.