Caos al Pareo Park. L’Asl chiude la struttura. La direzione si difende

Decine di bambini portati in ospedale

AggiornamentoSu disposizione dell’Asl Napoli 2 Nord la struttura è stata chiusa. Complessivamente sono stati dieci gli accessi di bimbi all’ospedale Santa Maria delle Grazie di Pozzuoli e altri all’ospedale Santobono.

“Una domenica di passione per i bagnanti che hanno scelto di ripararsi dalla calura di questi giorni recandosi al Pareo park – commenta il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli – Momenti di grande preoccupazione accompagnati da qualche tensione per la mancanza di informazioni e di spiegazioni da parte del personale che, stando a quanto denunciato sui social da alcuni presenti, non si è fatto trovare sul posto. Chiediamo che si faccia subito chiarezza sull’episodio risalendo alle cause che hanno comportato questi problemi ai bagnanti più piccoli, per evitare conseguenze peggiori”.

Intanto la struttura scrive sulla sua pagina Facebook:

Questa foto è stata scattata alle ore 16.10 dopo che già la notizia si era sparsa nel parco,i nostri clienti hanno potuto constatare la professionalità di chi lavora al parco e di non credere a voci infondate.

Giugliano in Campania – Ancora non è chiaro cosa sia realmente accaduto nella giornata di oggi al Pareo Park di Giugliano.

Tantissime le foto ed i commenti pubblicati in rete di una presunta contaminazione della piscina, che avrebbe causato escoriazioni ai bambini che si trovavano in acqua.

Sul posto sono intervenute due pattuglie della Polizia di Stato ed un’ambulanza del 118. Decine e decine le persone prese dal panico.

In realtà gli agenti sarebbero stati allertati dalla direzione del parco per cercare di placare gli animi dei clienti presenti in quel momento.

Attraverso la pagina ufficiale del Pareo Park vengono smentite categoricamente tutte le accuse mosse nei confronti della struttura. Dalle analisi delle acque non risulterebbe nessuna contaminazione.