Home Cronaca bianca Campania diventa zona Gialla: colpo di scena, restrizioni più lievi

Campania diventa zona Gialla: colpo di scena, restrizioni più lievi

Tra le conseguenze più importanti non ci sarà il blocco degli spostamenti tra Comuni

Campania – “La regione Campania è in area gialla”, lo ha detto il presidente del Consiglio Giuseppe Conte durante la diretta televisiva conclusa poco fa.

La Campania, quindi, è stata considerata dal Ministero della Salute una regione a rischio medio, così non sarà sottoposta alle maggiori restrizioni previste per le aree arancioni e rosse.

Tra le conseguenze più importanti non ci sarà il blocco degli spostamenti tra Comuni. Le nuove misure dell’area gialla in Campania, come nel resto d’Italia, scatteranno a partire da venerdì 6 novembre 2020.

Per le aree considerate gialle sono previste le seguente restrizioni:

coprifuoco, dalle 22 alle 5,00 del mattino, sono consentiti esclusivamente gli spostamenti motivati da comprovate esigenze con tanto di autocertificazione.

consentito spostarsi tra Comuni e tra Province salvo diverse ordinanze regionali in corso

– è consentito lasciare la regione

l’attività di bar e ristoranti nelle regioni gialle sarà consentita fino alle 18, anche la domenica

– consentita l’attività di parrucchieri e barbieri

Chiudono invece per tutte le zone i centri commerciali nei festivi e pre festivi, ma rimarranno aperti negozi alimentari, farmacie, parafarmacie ed edicole che si trovano al loro interno.

Sempre chiusi le attività di giochi e bingo in bar e tabaccherie. Tutti gli altri negozi restano aperti, nel rispetto delle norme anti Covid vigenti. Si fermano anche i musei e le mostre.

La capienza consentita sui mezzi pubblici è stata portata dall’80% al 50%. Didattica a distanza per le scuole secondarie di secondo grado e terza media in zona gialla.