Strage di gatti nell’Alto Casertano. Oltre 30 animali, probabilmente, morti avvelenati

Per il momento rimane il mistero e nessun ente avrebbe deciso di avviare degli accertamenti

CALVI RISORTA – Sarebbe circa un mese che i residenti del comune di Calvi Risorta assisto a scene macabre e raccapriccianti.

Percorrendo le strade periferiche della città non è difficile trovare decine di carcasse di gatti morti ai bordi della carreggiata.

Sarebbero tutti morti avvelenati, da cosa o da chi, al momento non è dato saperlo. Questa moria generale sta colpendo sia gatti domestici che randagi.

Nessuna comunicazione ufficiale, o qualcuno che stia cercando di trovare una spiegazione al problema. L’unico che può intervenire è l’Asl veterinaria la quale dovrebbe effettuare l’autopsia sui poveri felini per risalire alle cause effettive del decesso. Ma per ora non si è mosso ancora nulla.