Caldo. Aumentano gli accessi al pronto soccorso del 30%

REGIONALE – Sono aumentati del 30%, in questi giorni di grande caldo, gli accessi al pronto soccorso dell’ospedale Cardarelli di Napoli. Lo rende noto il direttore sanitario di presidio Franco Paradiso.

Si tratta di pazienti con febbre, polmonite e, anche di persone, perlopiù giovani, colti da gastroenteriti causate dall’assunzione di bevande fredde. Per fronteggiare le temperature africane di “Lucifero”, il Comune di Napoli ha predisposto l’attivazione di un servizio in tre zone “operative” della città. Molti cittadini e turisti cercano zone d’ombra per ripararsi dal sole cocente, e fontanelle per rinfrescarsi.

L’assistenza per le persone più in difficoltà, con unità di pronto intervento, sarà attivo per tutta l’estate. Prevista anche l’accoglienza per 125 persone. Verranno messe a disposizione 400 bottiglie di Coca cola, 200-300 bottiglie di the e aranciata dal Centro “La Tenda”. Stipulata anche un’intesa con il Banco alimentare per cani e gatti. ANSA