Caldo afoso, i consigli per bambini e anziani

REGIONALE – L’ondata di caldo estremo rimarrà su tutta la regione almeno fino all’inizio della prossima settimana, mentre il picco massimo è previsto per la giornata di giovedi.

Purtroppo in queste situazioni è necessario tutelare le fasce di età più soggette alle temperature più calde, in particolare anziani e bimbi piccoli. Ecco alcuni consigli pratici da mettere in pratica in questi casi.

Prima di tutto evitate di uscire di casa durante le ore più calde, generalmente dalle 12,00 fino alle 15,00.

E’ consigliabile l’utilizzo dell’aria condiziona in casa, ma senza esagerare e soprattutto senza impostare temperature troppo basse, come ad esempio 16 / 17 gradi. E’ sufficiente climatizzare l’ambiente intorno ai 24 / 25 gradi, ma in modo costante.

Un altro consiglio molto importante è bere molta acqua per mantenere il corpo idratato, consigliate anche spremute e succhi ricchi di vitamine.

In caso di utilizzo di medicinali è consigliabile conservarli in ambienti freschi, come in frigo.

Per rinfrescarvi è possibile utilizzare anche delle spugnature con acqua fresca su mani, polsi, piedi e spalle. Quando le ore più calde sono passante spegnete l’aria condizionata, abituarsi troppo ad un aria secca potrebbe essere controproducente.